Trucco biologico

Il make up biologico utilizza prodotti composti da materie prime vegetali, lavorati e spremuti a freddo per non modificare sensibilmente le qualità.

Il trucco biologico non impiega prodotti e materiali di derivati petrolchimici, coloranti sintetici e siliconi, ma propone prodotti in rispetto della natura e dei materiali non aggressivi, con ottima tolleranza per chi ha una pelle molto sensibile e vuole eliminare del tutto il trucco tradizionale, che impiega sostanze performanti ma a volte nocive per la salute.

Quali sono i vantaggi del trucco biologico?

Con il trucco bio si rispetta la pelle, che si nutre di componenti vegetali in grado di migliorarla e di proteggerla senza mai aggredirla.

Sono prodotti molto efficaci, anche rispetto a quelli tradizionali con standard più elevati e in grado di rispettare standard con specifiche migliori.

Le certificazioni in questioni sono ottenute dopo severissimi controlli molto rigidi nella forma e per la qualità delle materie prime, i processi di lavorazione e sulla formulazione naturale del prodotto.

Molto spesso si possono sviluppare reazioni allergiche sulla cute causate da un uso esagerato di sostanze chimiche nocive presenti nei cosmetici tradizionali, cosa che non accade mai con i prodotti biologici.

Un cosmetico naturale, infatti, è un prodotto con elevate quantità di prodotti naturali, come aromi e olii.

Questo è il suo principale vantaggio in grado di distinguerlo per la qualità e le doti anallergiche.

Come riportato nella legislazione corrente è possibile realizzare cosmetici naturali con materie prime selezionate e coltivate in modo naturale.

Differenza tra trucco minerale e trucco biologico

Nel mondo dei prodotti di bellezza si parla sempre di più di cosmesi minerale, naturale, biologica, unendo però tutto in un unico calderone, senza fare attenzione all’utilizzo dei termini giusti, e a cosa s’intende esattamente.

Eppure ci sono anche in questo caso delle differenze abbastanza rilevanti.

Iniziamo per prima cosa a chiamarli per nome: quando parliamo di trucchi naturali la definizione esatta è make-up biologico e make-up minerale. I trucchi biologici, per essere realmente considerati tali, devono contenere al loro interno almeno il 95% di sostanze di origine naturale ed esse devono giungere da piante allevate senza pesticidi o agenti chimici, possibilmente con certificazione dall’Ecocert, l’organismo europeo ed indipendente che controlla il settore dell’agricoltura biologica. Il restante 5% sono comunque sostanze ovviamente non dannose ma non strettamente di origine vegetale.

All’interno dei cosmetici minerali invece ci sono esclusivamente sostante minerali,  ridotte in cristalli piatti con specifiche tecniche di lavorazione, perché questo ne permette un miglior utilizzo al momento di metterle a contatto con la pelle. Vi si trova ad esempio ferro, ossido di zinco, ossido di titanio. In pratica i trucchi biologici sono “naturali/biologici” perché vengono dalle piante, mentre ii trucchi minerali sono “naturali/minerali” perché vengono appunto dai minerali.

Altra differenza tra le due tipologie di cosmetici sono nella conservazione: il make-up biologico contiene conservanti, ovviamente non dello stesso genere di quelli usati nei trucchi tradizionali, ma comunque sostanze naturali in grado di proteggerne la conservazione, che comunque risulta più breve. I cosmetici minerali non hanno conservanti di nessun genere, ma se posti in un luogo asciutto e distante dalla luce possono durare a lungo. È importante ricordare anche che essi non avendo un’origine organica, non hanno batteri.

Un’altra diversità è sicuramente la forma sotto cui si presentano. Il make-up biologico è effettivamente rossetto, fard, matita, creme. Nelle profumerie attrezzate li potrete trovare nelle forme consuete in cui siete abituati ad utilizzarli. Al contrario, il make-up minerale, VERO, si presenta esclusivamente come polvere finissima, che può essere resa liquida o cremosa se mischiata ad altri trucchi, ma può anche essere aggiunta  ad un gloss, in uno smalto o a qualsiasi altro cosmetico decidiamo di aggiungere un po’ della loro luce.

C’è da aggiungere anche che una volta posto sul viso, il trucco minerale ha una tenuta più lunga di quello biologico o tradizionale, perché i pigmenti a contatto con la pelle sono resistenti all’acqua e possono affrontare senza “battere ciglio” una lunga giornata di lavoro, una passeggiata sotto il sole o addirittura sotto la pioggia.

La cosa importante da segnalare, che hanno orgogliosamente in comune queste due tipologie di cosmetici, è il fatto di non essere testate in nessun caso sugli animali.

Sia il make-up minerale che quello biologico rappresentano un’alternativa auspicabile all’utilizzo di cosmetici contenenti derivati dal petrolio e addirittura sostanze cancerogene. C’è però da vigilare al momento dell’acquisto: infatti sono purtroppo sempre di più i produttori scorretti che spacciano i loro prodotti per minerali e biologici. Basta leggere attentamente le etichette  e verificare che  “costoro” siano veramente chi dicono di essere.